Patrimonio Mondiale

Nel 1972 la Conferenza Generale dell'UNESCO ha adottato la Convenzione sulla Protezione del Patrimonio Mondiale, culturale e naturale dell'Umanità (World Heritage Convention). Nel 2010 sono 186 i Paesi che, in tutto il mondo, hanno aderito alla Convenzione la cui missione è quella di assicurare la protezione del patrimonio naturale e culturale incoraggiando gli Stati Membri a indicare siti del proprio territorio nazionale da inserire nella Lista del Patrimonio Mondiale. Infatti, è compito degli Stati Membri identificare potenziali siti da aggiungere alla Lista e occuparsi della loro tutela e conservazione.

Il Comitato per il Patrimonio Mondiale si riunisce una volta l'anno e si compone dei rappresentanti di 21 Stati Membri eletti dall'Assemblea Generale ogni sei anni. E' responsabile dell'implementazione della Convenzione, stabilisce l'impiego del Fondo per il Patrimonio Mondiale, erogando finanziamenti agli Stati Membri che ne hanno fatto richiesta. Valuta le candidature presentate dagli Stati Membri per l'inserimento dei Siti nella Lista del Patrimonio Mondiale, esamina i rapporti sulla conservazione dei Siti e richiede agli Stati Membri di intervenire nel caso in cui ritenga che il Sito non sia gestito adeguatamente.

 

Convenzione

http://whc.unesco.org/en/conventiontext/
http://www.unesco.it/cni/index.php/convenzione/

 

Comitato

http://whc.unesco.org/en/comittee/
http://www.sitiunesco.it/index.phtml?id=27