CERVETERI: "L’Orientalizzante etrusco visto dalla Tomba Regolini-Galassi"

Cerveteri, Sala Ruspoli, piazza Santa Maria - Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell'Etruria meridionale

17 ottobre ore 17 2015 - conferenza

Conferenza Sannibale 17 ottobre 2015 Nell’ambito dei consolidati rapporti di cooperazione scientifica e istituzionale tra la Soprintendenza Archeologica del Lazio e dell’Etruria Meridionale e i Musei Vaticani, il curatore del Museo Gregoriano Etrusco, Maurizio Sannibale, racconterà della tomba la cui scoperta nell’aprile del 1836 destò l’interesse di tutto l’ambiente culturale europeo.

Lo straordinario corredo – che comprende oreficerie uniche, arredi in bronzo e vasi in metallo prezioso – è da quasi due secoli esposto nei Musei Vaticani; la tomba, con la sua peculiare architettura scavata e costruita in blocchi e risalente al 680-660 a.C., un tempo sormontata da un tumulo monumentale, è ancora oggi visibile nella necropoli del Sorbo a Cerveteri e sarà straordinariamente aperta al pubblico domenica 18 ottobre dalle 10:00 alle 15:30 (prenotazione obbligatoria al n. 06 99552637).

Attraverso gli oggetti in essa rinvenuti è possibile ripercorrere le dinamiche culturali che interessarono l’intero bacino del Mediterraneo nel corso del VII sec. a.C., nel periodo denominato Orientalizzante, in cui Oriente e Occidente si incontrarono non solo con lo scambio di merci, ma anche attraverso il movimento di uomini e di idee.