1. Necropoli della Banditaccia, Area del Recinto

Pianta itinerario 1
Tipo
Archeologico
Nazione
Italia
Regione
Lazio
Provincia
Roma
Comune
Cerveteri
Lunghezza
La Via Sepolcrale, che attraversa tutta la necropoli, è lunga più di 2 km
Durata
circa 3 ore
Data compilazione
2010
Autore
CNR-ISCIMA

Percorso

Giunti alla cittadina di Cerveteri, si seguono i cartelli segnaletici per la Necropoli della Banditaccia e si percorre una strada fiancheggiata da cipressi, la cosiddetta Autostrada, che porta ad un ampio parcheggio prospiciente la biglietteria. Il "Recinto" è l'unica area custodita normalmente visitabile. Si estende per ca. 10 ettari, è fornita di segnaletica con l'indicazione della mappa dell'itinerario e di un punto di ristoro, da cui è possibile godere della vista dei Monti Cimini. Si consiglia in ogni caso, prima di intraprendere la visita, di soffermarsi a osservare la planimetria generale dell'area per apprezzare la disposizione delle tombe e quindi di seguire l'itinerario indicato dalla segnaletica.

scarica la mappa in formato pdf

Cartello

Punto di ristoro

Descrizione

L'itinerario comprende la visita delle tombe del Vecchio e del Nuovo Recinto, l'area scavata, restaurata e resa fruibile al pubblico grazie all'opera di Raniero Mengarelli prima (tra il 1909 e il 1933) e di Mario Moretti poi (tra il 1959 e il 1970). Entrati nel Recinto, oltrepassata la biglietteria, al visitatore si presenta subito un paesaggio suggestivo, in cui è ben visibile la Via Sepolcrale principale, sui cui lati si dispongono diverse schiere di tombe.

Via Sepolcrale

In alcuni tratti della via sono ancora visibili le tracce delle ruote dei carri, a testimonianza che la strada non era usata solo per scopi funerari. Dalle sepolture di epoca villanoviana, ai grandi tumuli orientalizzanti che riflettono una società aristocratica, alle tombe a dado allineate regolarmente, frutto di un intervento pianificatore, e agli ipogei gentilizi, l'area offre una testimonianza unica dell'architettura funeraria etrusca e, indirettamente, anche di quella civile.

Informazioni Turistiche

informazioni turistiche

Bibliografia

M. Pallottino, La necropoli di Cerveteri, Roma 1939; B. Pace et al., Caere. Scavi di R. Mengarelli, Monumenti Antichi dei Lincei, XLII, 1955; AA.VV., Cerveteri. Scavi della Banditaccia, Notizie degli Scavi, 1955, 46-113; F. Prayon, Früetruskische Grab- und Hausarchitektur, Heidelberg 1975; M. Moretti, Cerveteri, Roma 1977; F. Enei, La via degli Inferi, Archeologia, 1985, 11-14; G. Proietti, Cerveteri, Roma 1986; M. Cristofani et al., Caere 1. Il parco archeologico, Roma 1988; M. Cristofani, Cerveteri. Tre itinerari archeologici, Roma 1991; M. Cristofani et al., Caere 3.1. Lo scarico arcaico della Vigna Parrocchiale, Roma 1992; M. Cristofani et al., Caere 3.2. Lo scarico arcaico della Vigna Parrocchiale, Roma 1993; R. Cosentino, Cerveteri e il suo territorio, Roma 1995; A.M. Moretti Sgubini, Veio, Cerveteri, Vulci. Città d'Etruria a confronto, Catalogo della Mostra, Roma 2001; M. Cristofani et al., Caere 4. Vigna Parrocchiale: scavi 1983-1989. Il santuario, la 'residenza' e l'edificio ellittico, Roma 2003; L. Drago, Cerveteri, Roma 2006; M. Torelli, A.M. Sgubini Moretti, Etruschi. le antiche metropoli del Lazio, Catalogo della Mostra, Milano 2008; AA.VV., Munera Ceretana in ricordo di Mauro Cristofani, Mediterranea, V, 2008.

Tappe dell'itinerario

Particolare della I parte percorso

1. Tombe villanoviane

archeologico, Italia, Lazio, Roma
Tomba della Capanna

2. Tumulo II, Tomba della Capanna

archeologico, Italia, Lazio, Roma
Tomba dei Capitelli

3. Tomba dei Capitelli

archeologico, Italia, Lazio, Roma
Tomba dei Rilievi. Riproduzione da A.-N. Des Vergers, Paris 1862-1864

4. Tomba dei Rilievi

archeologico, Italia, Lazio, Roma
Tomba della Cornice

5. Tomba della Cornice

archeologico, Italia, Lazio, Roma
Via dei Monti Ceriti

6. Via dei Monti della Tolfa/Via dei Monti Ceriti

archeologico, Italia, Lazio, Roma
73_Tumulo Policromo_72

7. Tumuli del Nuovo Recinto

archeologico, Italia, Lazio, Roma
Tomba di Marce Ursus

8. Tomba di Marce Ursus

archeologico, Italia, Lazio, Roma